venerdì 20 maggio 2011

Il mistero della notte

In questi mesi, durante la mia vita accademica, ho avuto la fortuna di conoscere un ragazzo con cui ho in comune la passione per il fantasy, un fantasy però legato al reale e al quotidiano.
In entrambi i nostri mondi le persone sono semplici esseri umani con tutti i loro difetti ma anche i loro sentimenti. Durante le nostre storie mostri e personaggi fantastici toccano il cuore dell'uomo facendoli scoprire le verità più pure e semplici e le tristi realtà sono attraversate con ironia e humor.
Tra le varie storie ascoltate da Davide ho sentito l'esigenza di fare un' illustrazione sul Mistero della notte  perché si avvicina molto al mio mondo; anche se la sua storia è adatta a un bambino quanto a un adulto(almeno per me) la mia immagine l'ho pensata più per i primi lettori.
Ecco a voi di sotto un pezzo della storia, Il mistero della notte, e di seguito la mia illustrazione con bozzetto e prova:
Il cerchio/luna si aprì del tutto e dal basso spuntò un pallino nero. Si muoveva. Prima in su. Poi in giù. Poi a destra. Poi a sinistra. Gli urli si scontrarono nella folla “E' una pupilla!!” “E' un occhio!!” “E' un mostro!”. Le persone meravigliate e impaurite, iniziarono a scappare inutilmente visto che la loro “paura” era li su nel cielo che li avvolgeva.
Alla televisione la notizia supero' in audience gli infiniti e monopolistici scandali del premier. Le testate dei giornali si riempirono di improbabili notizie correlate da fotografie completamente nere:“Gli alieni ci hanno invaso” , “il mostro di Lochness e' uscito dalla doccia”, “in Italia la democrazia vince”. (Il mistero della notte, 2011-Davide Salvemini)


Senza colore.


Bozzetto!



Prima versione.