lunedì 12 settembre 2011

La mia teoria sulla potenza dei sogni - Io, gli Indios e la Tarantola Bianca


Ho sempre fatto sogni molto movimentati e che sembrano così reali da chiedermi al risveglio se sono davvero tornata nel mondo reale o se sono ancora in quello onirico. Ultimamenti si sono caricati di significati e sembrano volermi indicare un cammino che non so decifrare. Questa è una scena dei miei sogni, in cui sono con un gruppo d’ Indios. Dopo averli aiutati a costruire una struttura di legno nell’acqua incontro una tarantola bianca che viene verso di me, e per scappare mi arrampico su un piano rialzato, gli indios mi aiutano a salire; ma la tarantola si aggrappa con la ragnatela al soffitto e si dondola verso di me.  Io ho paura e mi ritraggo indietro. lei svanisce. Prima di ciò gli Indios mi avevano detto che alla fine del mio percorso nel loro mondo avrei dovuto incontrare una tarantola, ma doveva essere bruna e così anche loro si stupiscono. Vi risparmio il resto è lunghissimo tutto il sogno. Mi ha lasciato perplessa, più che la tarantola, il fatto di aver sognato gli Indios, infatti sono molto affascinata dalle tribù africane e sarebbe stato più “logico” sognare quelle. Era davvero un sogno potente e realistico. Potevo sentire l'odore del legno e le voci della tribù attorno a me. Non capivo la lingua ma sapevo cosa volevano dirmi proprio perchè "sentivo con tutti i miei sensi". Credo che quando dormiamo anche i sensi a noi sconosciuti.... sapete quella grossa fetta del cervello che non usiamo? Bè tutto si risveglia e abbiamo il pieno potere. Solo che questo potere è così grande che non lo possiamo usare da svegli; e probabilmente la maggior parte di noi non ricorda cosa sogna proprio perchè non può nemmeno affrontare l'idea di tale possibilità. Ok! Forse è una teoria un pò stravagante però chi è che non ha mai sognato di volare o cadere? Come è possibile che sentiamo la gravità e ne abbiamo o ne perdiamo il controllo? O chi è che non ha sognato di essere un'animale o di vedersi dall'esterno? le sensazioni che proviamo sono forti, dunque in quel momento è tutto vero! Proviamo emozioni pure, Infatti ci si può svegliare da un incubo piangendo o gridando. Un sogno per me incide sul mio stato d'animo appena mi sveglio se non talvolta per tutto il giorno. Ogni tanto capita che se non mi è piaciuto il sogno e mi sto per svegliare cerco di tornare indietro e cambiare le cose...ovviamente è rarissimo! Con questa assurda teoria, per cui deciderete di non leggere più il mio Blog, concludo!  :D